Agende legali 2024. Delibera COA del 7 settembre 2023


Il Consiglio,

– ritenuto di dover affidare a terzi la stampa dell’Agenda 2024 da distribuire agli iscritti all’Albo degli Avvocati prima della fine dell’anno in corso;

– considerato che la fornitura consiste in n. 2.000 esemplari formato ordinario e n. 800 esemplari formato piccolo (modello moleskine);

– valutato che l’importo stimato della commessa è di euro 17.500 mila circa, inferiore a euro 40mila (esclusa IVA) e, pertanto, in conformità a quanto disposto dall’art. 36, comma 2, lett. a), del D.Lgs. 18.4.2016, n. 50, è possibile prescindere dalla richiesta di una pluralità di preventivi e cioè: «mediante affidamento diretto, adeguatamente motivato» e che in base alle linee Guida n. 4 dell’Anac, punto 4.2.3, per la vori, servizi e forniture di importo superiore a 5.000,00 euro e non superiore a 20.000,00 euro, in caso di affidamento diretto;

– tenuto conto che il Decreto Legge n. 32/2019 (c.d. Sblocca Cantieri), per quanto riguarda gli appalti sotto i 40 mila euro non ha cambiato nulla, infatti rimane la regola del predetto comma 2, lett. a) dell’art. 36, per cui per gli affidamenti di importo inferiore a 40.000 euro è possibile ricorrere mediante affidamento diretto anche senza previa consultazione di due o più operatori economici, o per i lavori in amministrazione diretta;

– tenuto conto, altresì, dell’art. 1 del D.L. 76/2020;

– letta la delibera Anac n. 917 del 31.8.2016;

– dato atto che è prassi di questo Consiglio, in assenza di un regolamento interno relativo agli acquisti di beni e servizi, ricorrere a procedure aperte o ristrette, anche in caso di affidamenti a terzi per importi inferiori alla predetta soglia di legge (40mila euro), che prevedono di acquisire offerte da ditte specializzate e, mediante il confronto delle stesse, raggiungere l’obiettivo di trasparenza, economicità, efficienza, efficacia, correttezza ed incisività dell’azione amministrativa dell’Ente;

delibera

all’unanimità

– di disporre quale procedura per la scelta dell’operatore economico cui affidare l’appalto della fornitura de qua, quella prevista dall’art. 36, comma 2, lett. b), del D.lgs. n. 50/2016, senza pubblicazione di bando di gara con valutazione dell’offerta economicamente più vantaggiosa, individuando un numero di almeno 3 (tre) operatori economici, ai quali sarà richiesto, con lettera d’invito, di presentare offerta al prezzo più basso nel rispetto dei principi di libera concorrenza, non discriminazione, parità di trattamento proporzionalità, trasparenza, economicità, efficacia e correttezza secondo la procedura negoziata previa consultazione del citato art. 36 e con il combinato disposto dell’art. 30 del D.lgs. n. 50/2016, applicando il criterio del prezzo più basso offerto;

Ai fini della presente fase di negoziazione sarà scelta la ditta che avrà offerto il prezzo più basso.

– di acquisire i preventivi, per la stampa dell’Agenda 2024 sulla base di una fornitura di n. 2.000 esemplari formato ordinario e n. 800 esemplari formato piccolo (modello moleskine); l’importo unitario deve essere indicato al netto di IVA; l’indicazione del termine di consegna delle Agende in nessun caso potrà superare la data del 17/09/2023;

– la stazione appaltante procederà alla stipula del contratto sulla base di un’apposita autodichiarazione resa dall’operatore economico ai sensi e per gli effetti del Decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000 n. 445, secondo il modello del documento di gara unico europeo, dalla quale risulti il possesso dei requisiti di carattere generale di cui all’articolo 80 del Codice dei contratti pubblici e speciale;

– che il mancato rispetto del termine di consegna sopra indicato comporterà una penalità consistente in 100,00 euro per ogni giorno di ritardo; che il pagamento della fattura (per contingenti esigenze finanziarie dell’Ente) avverrà con le seguenti modalità: 20% alla consegna di tutta la fornitura, 30% dopo 30 giorni e il restante 50% a 60 giorni. Il Consiglio si riserva la facoltà di recesso entro il 30.11.2021. Le condizioni suddette dovranno essere espressamente accettate dalla ditta incaricata. L’accettazione costituisce condizione per la conclusione del contratto di fornitura di cui all’oggetto. Gli schemi delle pagine giornaliere interne e il colore della copertina saranno indicati dal Consiglio dell’Ordine in seguito all’aggiudicazione.

Le offerte dovranno pervenire – a pena di esclusione – nella seguente modalità: consegna in busta chiusa indirizzata al COA di Nola, direttamente alla segreteria del Consiglio dell’Ordine entro il 17/09/2023, ore 12.00.